HOME IL COMITATO DOCUMENTI NEWSLETTER CONTATTI LINK
DECRETO SOSTEGNI: CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER ENTI NON COMMERCIALI CON PARTITA IVA. DOMANDE DAL 30 MARZO 26/03/2021

DECRETO SOSTEGNI. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO

Possono ricevere il contributo a fondo perduto le ASD, le APS e in generale tutti gli enti non commerciali e del Terzo settore purché siano in possesso di Partita IVA.


Per avere diritto al contributo, è necessario che essi abbiano subito perdite di fatturato, tra il 2019 e il 2020, pari ad almeno il 30 per cento, calcolato sul valore medio mensile.

Il contributo è calcolato in una percentuale prefissata, diversa a secondo dell’importo dei ricavi: per le nostre associazioni, che per la stragrande maggioranza non superano i 100 mila euro di ricavi commerciali, la percentuale è il 60% di questo valore medio. Per ricavi da 100 mila a 400 mila euro, la percentuale si abbassa al 50%.

 In ogni caso, l’importo minimo del contributo ammonta a 2.000 euro, che è probabilmente il contributo che sarà di gran lunga prevalente per le nostre associazioni con Partita IVA.

Il contributo potrà essere ricevuto tramite bonifico bancario direttamente sul conto corrente, presentando domanda in via telematica all’Agenzia delle Entrate, o come credito d’imposta, da utilizzare esclusivamente in compensazione.

L’importo del contributo è pertanto assai ridotto, e inferiore, per le ASD/SSD a quello ottenuto con i passati decreti Ristori.

Inoltre, dal contributo sono purtroppo escluse tutte le associazioni non in possesso di partita IVA. Se si considera che non è stata neppure stavolta rinnovata la garanzia statale per i prestiti liquidità agli enti non commerciali, e che dunque non potranno accedervi, si deduce che le misure adottate sono di gran lunga insufficienti.

Possono richedere il contributo, anche i lavoratori sportivi in possesso di partita IVA, che riceveranno un minimo di 1000 euro

L'Agezia delle entrate, con provvedimento del 23 marzo del suo Direttore, ha emanato le istruzioni per presentare la domanda, che può essere trasmessa a partire dal 30 marzo

Il nuovo bonus a fondo perduto potrà essere richiesto compilando online un modulo da presentare a partire dal 30 marzo 2021 e non oltre il 28 maggio 2021, sempre via web.

Ci si potrà inoltre avvalere dell' intermediario  già delegato per il Cassetto fiscale o per il servizio di consultazione delle fatture elettroniche e sarà possibile accedere alla procedura con le credenziali Spid, Cie o Cns oppure Entratel dell’Agenzia.


per consultare il provvedimento e scaricare il modello
https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/-/provvedimento-del-23-marzo-2021